TOTALE
VISITE
76511
TECNOLOGIA E INNOVAZIONE
NELL' ILLUMINAZIONE AMBIENTALE


DIMLAMP

Per l'illuminazione degli ambienti domestici generalmente vengono installate plafoniere o lampadari all'interno dei quali viene montata una o più lampade con una determinata potenza in grado di illuminare il locale in maniera adeguata.
Spesso durante l'uso quotidiano si percepisce la necessità di poter diminuire l'intensità luminosa emessa dalle lampade al fine di ottenere un'illuminazione più attenuata e confortevole; ricavando anche un considerevole beneficio economico legato al corrispondente risparmio di energia elettrica.
Già da parecchi anni sono stati sviluppati apparecchi e sistemi per conseguire tale scopo; ovvero ridurre l'energia elettrica da inviare alla lampada per ricavarne minore luminosità e consumo.
I più comuni apparecchi che utilizzano questa tecnica sono i DIMMER (vedi figura a lato).
Questi dispositivi generalmente installati al posto dell'interruttore consentono di poter regolare facilmente l'intensità luminosa delle lampade a incandescenza da un valore minimo al massimo.

L'utilizzo di questi dispositivi comporta però anche una serie di svantaggi;
Per evitare questi inconvenienti ed ottenere nel contempo un notevole risparmio economico sarebbe più logico ed opportuno integrare il sistema di regolazione dell'intensità luminosa direttamente nel corpo della lampada (assieme al circuito elettronico di controllo dell'elemento illuminante già presente al suo interno).
Seguendo questo criterio è stata sviluppata la lampada DIMLAMP.
La lampada DIMLAMP realizzabile sia in tecnologia CFL che a LED è del tutto simile a quelle già esistenti; pertanto può anche essere utilizzata in sostituzione di qualsiasi lampada tradizionale.
Utilizzando lo schema di collegamento riportato nella figura sottostante è possibile comandare la lampada DIMLAMP per ottenere l'accensione, lo spegnimento e la regolazione dell'intensità luminosa da uno o più punti attraverso semplici pulsanti.
In pratica la lampada DIMLAMP attraverso un diodo (D1) collegato in parallelo ad un pulsante viene costantemente alimentata con una sola semionda (indifferentemente positiva o negativa).
Premendo per un istante un pulsante qualsiasi si invia momentaneamente alla lampada la corrente alternata a onda completa; in questo modo si riesce a comandare la lampada per ottenere la funzione desiderata:
- un impulso breve agisce come comando di inversione dello stato acceso/spento della lampada.
- un impulso prolungato attiva il circuito di regolazione per effettuare una variazione continua della luminosità della lampada da un valore massimo ad uno minimo e viceversa.

Essendo la lampada sempre alimentata (anche quando risulta essere spenta) è possibile prevedere e implementare al suo interno anche altri circuiti elettronici di controllo, (sensori di movimento, crepuscolari, telecomandi, ecc.) dotandola così di ulteriori funzionalità.
Grazie a questo tipo di lampada e senza dover intervenire sull'impianto elettrico si avranno a disposizione svariate funzioni abbinate ad un'ampia versatilità di utilizzo; per esempio si riuscirà a comandare la lampada indifferentemente e contemporaneamente sia dal proprio SMARTPHONE che dal normale pulsante presente a muro (possibilità tuttora preclusa anche alle numerose lampade "intelligenti" presenti attualmente in commercio).

Le lampade DIMLAMP attualmente NON SONO IN VENDITA, ma sono state installate in diversi ambienti domestici per testarne efficienza e durata; appena possibile verranno commercializzate e saranno disponibili al pubblico.

ATTENZIONE! il tipo di collegamento illustrato deve essere utilizzato SOLO per comandare le lampade DIMLAMP.